Liberare spazio su disco eliminando i punti di ripristino di Windows


Qualche volta può capitare di esaurire lo spazio su disco, questo ovviamente è dovuto all’installazione di nuovi programmi o all’aumentare dei nostri file multimediali, ma ci sono anche altre cause che con il passare del tempo contribuiscono alla diminuzione dello spazio disponibile, una di queste cause possono essere i punti di ripristino.

Windows salva dei punti di ripristino che permettono di ripristinare il sistema nel caso di problemi software, questi punti di ripristino però possono occupare parecchio spazio, in questo articolo vedremo come eliminare i punti di ripristino più vecchi che occupano troppo spazio.

Andate in Risorse Del Computer, fate click con il tasto destro sul Drive nel quale è installato il sistema operativo (solitamente C:) e scegliete la voce Proprietà, nella schermata che si aprirà cliccate sul pulsante Pulitura Disco:

A questo punto il sistema calcola la quantità di spazio che è possibile liberare, questa operazione potrebbe durare anche diversi minuti, abbiate pazienza e successivamente vi verrà mostrata la schermata per la pulitura del disco dove all’interno della scheda Altre opzioni dovete cliccare sull’ultimo pulsante Esegui Pulitura presente nella sezione Ripristino configurazione di sistema:

pulitura_ripristino_configurazione_sistema.jpg

Successivamente dovrete confermare la vostra scelta, cliccando sul tasto SI eliminerete tutti i punti di ripristino tranne l’ultimo che rimarrà per permettervi di ripristinare il sistema in caso di problemi.

Naturalmente per completare l’opera potete anche effettuare la pulizia del disco presente nella scheda principale dell’utility eliminando i file temporanei, svuotando il cestino e comprimendo i file obsoleti, ma tenete presente che l’eliminazione dei punti di ripristino può liberare anche 6 Giga di spazio.

Ho voluto soffermarmi su questa particolare possibilità in quanto molto spesso non viene eseguita visto che si tratta di un’opzione un po nascosta che talvolta non viene nemmeno notata, ma che può liberare diverso spazio nel caso in cui avessimo quasi esaurito quello disponibile.

7 Commenti

  1. harrison3001 6 febbraio 2008
  2. Francesco 9 febbraio 2008
  3. Web Experiments 10 febbraio 2008
  4. Big 14 aprile 2010
  5. francesca 24 agosto 2011
  6. Matteo 23 agosto 2012
  7. cesare 7 settembre 2012