Come scoprire località e provider del mittente di una email


Oggi le email grazie alla loro velocità e soprattutto alla loro economicità sono molto utilizzate, in molti casi hanno soppiantato la corrispondenza cartacea come lettere e Fax. Tuttavia, le normali email per loro natura non sono sicure, nel senso che il mittente non può essere verificato con certezza e falsificare il mittente di una email è un’operazione abbastanza facile da eseguire.

In realtà quando riceviamo un’email possiamo ottenere alcune informazioni aggiuntive in merito al suo mittente, in alcuni casi è possibile scoprire il suo indirizzo ip, dal quale è possibile risalire al suo provider e capire grossomodo la località da dove ci scrive.

Vi avevo già parlato in passato di come scoprire l’indirizzo ip del miettnte di una email, oggi analizzeremo un servizio web completamente gratuito che permette di analizzare l’header delle vostre email e di localizzare il mittente su una cartina geografica.

CHE COS’È L’HEADER DI UNA EMAIL?

L’header (o intestazione) contiene delle informazioni tecniche di servizio che servono per controllare le manipolazioni che subisce l’email, tiene infatti la traccia dei vari server che ricevono o inoltrano l’email in questione. Quando inviate un’email infatti, non arriva magicamente al destinatario, il messaggio di posta elettronica viene preso in consegna da uno o più server che alla fine lo consegnano al reale destinatario, questi “passaggi di consegna” vengono tutti memorizzati all’interno dell’intestazione dell’email.

Andando al sodo, l’header è semplicemente del testo che elenca le informazioni appena accennate. L’header solitamente non è mostrato a chi riceve un’email in quanto contiene informazioni tecniche incomprensibili ai più, ma si può comunque visualizzare.

DOVE LO TROVO L’HEADER DI UNA EMAIL CHE HO RICEVUTO?

Purtroppo la procedura per visualizzare l’header di una email varia a seconda del programma di posta elettronica che utilizzate, anche se controllate la posta direttamente dal sito del web provider è possibile vedere l’intestazione, ma non sempre. Ecco la procedura per vedere l’header di una email utilizzando i client di posta più utilizzati:

  • Outlook Express: aprite il messaggio in questione poi scegliete File -> Proprietà a questo punto si apre una nuova finestrella, scegliete la scheda Dettagli ed in fine cliccate sul pulsante in basso a destra con scritto Messaggio originale.
  • Tunderbird: aprite la mail in questione poi scegliete Visualizza -> Sorgente del Messaggio. In alternativa basta selezionare l’email e premere CTRL + U.

Queste invece sono le istruzioni relative alle più famose webmail:

  • Yahoo Webmail: Cliccate con il tasto destro sull’email in questione e scegliete la voce Visualizza intestazioni complete.
  • Gmail: Visualizzate il contenuto della mail, cliccate sulla freccetta rivolta verso il basso posizionata in alto a destra vicino al pulsante Rispondi e scegliete la voce Mostra originale.
  • Hotmail (live Mail): Cliccate con il tasto destro sull’email in questione e scegliete la voce Visualizza intestazione.

Una volta trovato l’header vi si presenteranno una serie di righe riportanti informazioni tecniche poco comprensibili, copiate tutto il testo e passate alla fase successiva.

COME TROVO LE INFORMAZIONI AVENDO A DISPOSIZIONE L’HEADER?

Come ho accennato prima potete utilizzare un servizio web completamente gratuito, che analizza l’header in questione e dopo aver estrapolato l’indirizzo ip del mittente tenta di localizzarlo su una mappa geografica.

Il servizio in questione si chiama Email Trace, per utilizzarlo vi basta copiare l’intestazione dell’email che avete trovato in precedenza nel relativo campo, e cliccare sul pulsante Trace Email Sender:

Successivamente verranno mostrate le informazioni ricavate dall’indirizzo ip del mittente:

Come vedete viene indicato l’indirizzo email del mittente, il suo indirizzo ip, e l’approsimativa localizzazzione su una cartina geografica. Nel riquadro adiacente avete anche la possibilità di vedere il provider che il mittente ha utilizzato per connettersi ad internet:

In questo caso si tratta di Telecom Italia.

QUANDO QUESTO METODO NON FUNZIONA?

Questo metodo non funziona quando il mittente invia l’email utilizzando una webmail, cioè se vi scrive utilizzando il sito di Gmail, Yahoo mail, Libero, e simili. In questo caso i dati visualizzati si riferiscono al server che ha inviato la posta, ad esempio nel caso di Gmail apparirà un indirizzo ip di Google localizzato negli Stati Uniti, in quanto l’email è effettivamente stata inviata da uno dei server di Google. Ve ne accorgete in quanto il provider risulterà Google, Yahoo, o Microsoft, e la localizzazione riporta delle località non italiane.

Anche quando l’indirizzo ip estrapolato è quello del mittente la sua localizzazione è approsimativa, solitamente a livello di regione, non pensate quindi di riuscire a trovare l’indirizzo esatto di chi vi ha inviato l’email.


9 Commenti

  1. eugenio 4 ottobre 2008
  2. giuseppe 19 ottobre 2008
  3. andrea 13 novembre 2008
  4. Web Experiments 14 novembre 2008
  5. fra 12 dicembre 2008
  6. Web Experiments 15 dicembre 2008
  7. Quellakenn6 22 febbraio 2009
  8. pino 11 giugno 2012
  9. Luca F. 20 marzo 2013