Come riconoscere i file falsi di Emule prima di scaricarli


Vi sarà sicuramente capitato di scaricare un file da Emule ed accorgervi che in realtà il file non corrispondeva al nome oppure era illeggibile, questo può accadere per un errore di chi condivide il file per la prima volta o in presenza di file falsi (fake) appositamente creati per ostacolare i download.

Oggi vedremo come riconoscere i file falsi presenti nella rete di Emule prima di scaricarli, cercando quindi di evitare la scocciatura di perdere tempo con il download di file che in realtà non sono quelli desiderati.

PERCHÈ CI SONO FILE FALSI O CORROTTI SU EMULE?

Le motivazioni possono essere più di una, ci sono diversi tipi di problemi che si possono riscontrare nel download di un file:

  • File inutilizzabili per colpa del Releaser: Il Releaser è colui che per la prima volta condivide un nuovo file, se per esempio il releaser comprime in maniera errata un archivio che sta condividendo per la prima volta, il file corrotto si propagherà ma sarà impossibile leggerlo.
  • File inutilizzabili corrotti ad arte: Questi sono file corrotti o manomessi volontariamente da chi non gradisce la diffusione di tali contenuti, in questo modo si ostacola lo scaricamento del file originale creando disagi. Questi file possono contenere dati casuali ripetuti solo per fare volume o contenere file veri ai quali è stato modificato nome ed estensione, in ogni caso l’utente non sarà in grado di leggerli facilmente e comunque non contengono i dati che ci si aspetta.
  • File utilizzabili dal nome falso: Questi file sono dei file leggibili ma gli è stato cambiato il nome, di conseguenza si possono aprire ma non contengono i dati voluti, questo ad esempio capita spesso con in video, ecco che spesso ci si ritrova con un filmato diverso dal quello voluto.

Attenzione, nel caso dei video prima di identificare un filmato o un file audio come “corrotto” assicuratevi di avere i codec necessari installati sul vostro PC, in alternativa utilizzate VLC che è in grado di aprire una grande quantità di formati senza dover scaricare i codec.

I Fake possono essere trovati più facilmente connettendosi a server falsi, ma possono anche presentarsi quando siete connessi ad un qualsiasi altro server che ritenete sicuro in quanto basta condividere un file volutamente corrotto o con un nome modificato.

Ma non tutto è perduto, potete infatti adottare alcuni piccoli accorgimenti per evitare di scaricare un file falso o corrotto, certo, i metodi non sono infallibili ma sarete in grado di scoprire la maggior parte dei file spazzatura, vediamo come fare:

RICONOSCERE I FILE FALSI O CORROTTI GUARDANDO I COMMENTI:

Quando mettete in download un file (ma anche nella finestra di ricerca) sulla sua sinistra a volte ci sono due “i”, il loro colore sta ad indicare se gli altri utenti hanno commentato positivamente o negativamente quel file, se molti lo hanno giudicato buono significa che probabilmente è il file originale che state cercando:

Le possibili combinazioni di colore ed il loro significato sono le seguenti:

Purtroppo non tutti i file hanno dei commenti, e quelli che ne hanno pochi o uno solo non sono attendibili, quell’unico commento infatti potrebbe essere stato inserito da chi ha volutamente diffuso il file falso. Per vedere quanti commenti sono stati dati per uno specifico file cliccate con il tasto destro del mouse su di esso e scegliete la voce Vedi tutti i commenti, più ce ne sono e maggiore è la probabilità che il giudizio dato dalle combinazioni dei colori rispecchi la realtà.

COME EVITARE I FILE CON NOME FALSO:

Come ho accennato prima, chi ha l’interesse nel creare i fake può rinominare dei file con un nome che non coincide con il contenuto del file stesso, significa per esempio che mentre pensate di scaricare una video-guida che riguarda Linux alla fine vi ritrovate con un film per adulti.

Per evitare questo inconveniente è possibile guardare se altri utenti hanno quel file ma con un nome diverso, per farlo cliccate con il tasto destro del mouse sul file in questione, scegliete la voce Informazioni sul file e poi portatevi sulla scheda Nome:

Se vedete che quel file ha anche altri nomi che non hanno nulla a che vedere con quello che state cercando statene alla larga, è molto probabile che gli sia stato cambiato intenzionalmente il nome per farvi scaricare materiale che non volete.

COME CONTROLLARE LA VERA ESTENSIONE DEI FILE:

Nella parte iniziale di ogni file è presente un Header, cioè una certa quantità di dati che identifica il tipo di file indipendentemente dal nome o dall’estensione assegnata allo stesso. Se l’estensione del file è stata intenzionalmente cambiata senza modificarne il contenuto, dalla versione 0.47b in poi Emule è in grado di controllare l’header dei file permettendovi quindi di vedere se l’estensione rilevata da Emule corrisponde con quella del file che state scaricando.

Per vedere questa informazione cliccate con il tasto destro sul file in questione e scegliete la voce Informazioni sul file, andate nella scheda Generale e leggete cosa è scritto in relazione alla voce Tipo:

Se trovate la stessa estensione che volevate scaricare con la scritta Verificato tra parentesi, significa che quel file è sicuramente di quel particolare formato, se è indicata un’altra estensione state scaricando un file falso che è stato rinominato.

Attenzione, questa informazione la potete avere solamente se avete già scaricato l’header del file che state prelevando, quindi dovete aspettare di scaricare almeno una parte del file, altrimenti vedrete la scritta Non verificato tra parentesi che non vi da alcuna certezza.

CONCLUSIONI:

Quelli elencati sono i principali metodi che vi possono far capire se i file che state scaricando sono quello che cercate oppure sono dei falsi, come ho detto in precedenza non sono metodi infallibili, ma se applicati assieme vi danno una ragionevole idea di quello che state scaricando.

In realtà per video e file audio ci sarebbe anche un’altro metodo, è possibile vedere o ascoltare un’anteprima del file (tasto destro voce Anteprima) per capire se è quello che vi interessa, tuttavia spesso è necessario scaricare una buona parte del file per poter avviare l’anteprima mentre i metodi descritti sono più veloci e preventivi.

Per concludere vi consiglio di leggere anche le altre guide per capire come far funzionare al meglio Emule, in questo modo scaricherete i file nel modo più veloce e sicuro possibile.


4 Commenti

  1. savinomontanaro 1 febbraio 2009
  2. Alessandro 11 giugno 2009
  3. polizia di stato 7 luglio 2009
  4. merkur 25 agosto 2011