l’ADSL è lenta o si disconnette? Controlla la qualità del segnale


Probabilmente sarà capitato anche a voi, volete navigare su internet ma la vostra connessione ADSL è lentissima o si disconnette continuamente, questi sono i problemi principali che lamentano i clienti delle più famose compagnie telefoniche che offrono le connessioni ADSL.

Se i problemi persistono si chiama l’assistenza clienti, che in molte occasioni non tratta la lentezza di navigazione come un problema da risolvere ma come una cosa che può capitare, oppure tendono a scaricare la colpa sulla rete telefonica interna all’abitazione.

Vediamo come possiamo controllare da soli la qualità del segnale ADSL, in modo tale da vedere se la line a è realmente disturbata a causa di un dispositivo che abbiamo collegato, oppure se è un problema del provider.

Va subito detto che le informazioni che seguiranno si riferiscono esclusivamente alle connessioni ADSL fornite sul classico dopino telefonico.

COSA MI SERVE PER VEDERE LA QUALITÁ DEL SEGNALE PORTANTE?

Per poter vedere la qualità del segnale ADSL non vi servono altre apparecchiature oltre a quelle che già avete, ma dovete essere in grado di entrare nella configurazione del vostro router/modem che utilizzate per connettervi.

Per capire come entrare all’interno della configurazione del router dovete leggere il suo manuale d’istruzioni, la procedura consiste nell’inserire all’interno del vostro browser l’indirizzo ip del router:

Successivamente verrà chiesto l’inserimento di username e password di amministrazione, l’indirizzo ip da utilizzare e le credenziali d’accesso saranno indicate nel libretto d’istruzioni del router.

PARAMETRI DA CONTROLLARE PER VEDERE SE IL SEGNALE DELL’ADSL È BUONO:

Una volta entrati all’interno del Router per capire qual’è il problema della vostra connessione ci sono sostanzialmente due parametri importanti da guardare, che sono l’attenuazione di linea ed il margine di rumore.

Purtroppo questi due parametri sono identificati e posizionati in maniera diversa a seconda del router, per quanto riguarda l’attenuazione di linea può essere identificata anche come Line Attenuation, mentre per quanto riguarda il margine di rumore solitamente può essere identificato dalle voci SNR Margin, Signal to Noise, DS Margin.

Solitamente questi due parametri sono mostrati nella stessa pagina ma si possono trovare in sezioni diverse a seconda del modello utilizzato, cercateli in Stato del router, Stato della connessione, Statistiche della connessione, Diagnostica, ADSL Status, ADSL Check up.

Dovreste vedere una tabella simile a questa:

I valori da prendere in esame sono l’attenuazione di linea ed il margine di rumore in Downstream, ignorate quelli in Upstream.

Attenzione, prima di ritenere i valori attendibili fate passare qualche minuto, solitamente i valori si auto-aggiornano ogni 5/10 secondi, se non è così dovreste avere la possibilità di aggiornarli manualmente, assicuratevi che quelli presi in esame siano più o meno una media tra tutti quelli ottenuti eliminando eventuali picchi anomali.

COME CONTROLLARE IL MARGINE DI RUMORE:

Il margine di rumore vene espresso in Decibel ed indica il disturbo presente sulla linea telefonica, per vedere se il vostro valore è nella media dovete valutare anche il tipo di ADSL che utilizzate, quindi se avete una ADSl 1, oppure una ADSL 2 / ADSL 2+.

Per sapere che tipo di ADSL state utilizzando guardate sul contratto stipulato con il provider, comunque se la velocità dichiarata in download e pari o inferiore ad 8Mega probabilmente state utilizzando una ADSL 1 (quella standard), se invece la velocità supera gli 8 Mega è probabile che abbiate una ADSL2 o ADSL2+.

A seconda del tipo della vostra ADSL questi sono i valori di riferimento Per il margine di rumore (spesso abbreviato con la sigla SNR):

ADSL1:

  • 5dB o inferiore: Non buona, può anche funzionare ma in modo intermittente.
  • da 8dB a 13dB: Buona, sono i valori medi che solitamente si riscontrano.
  • da 14 dB a 22dB: Molto buona.
  • da 23dB a 28dB: Ottima.
  • da 29dB a 35dB: Eccellente.

ADSL2 / ADSL2+:

  • 4dB o inferiore: Non buona, può anche funzionare ma in modo intermittente.
  • da 5dB a 7dB: Buona, sono i valori medi che solitamente si riscontrano.
  • da 8 dB a 11dB: Molto buona.
  • da 12dB a 14dB: Ottima.
  • da 15dB a 20dB: Eccellente.

Se il valore rilevato indica che la connessione non è buona significa che la linea è disturbata, questo comporta che il vostro modem non è in grado si sincronizzarsi con la portante e quindi non riesce a connettersi, oppure non riesce a rimanere connesso a lungo e la navigazione risulta molto lenta.

In questo caso la prima cosa da fare è quella di vedere se il disturbo è generato da un’apparecchio collegato alla vostra linea telefonica. Staccate tutti i telefoni, fax, cordless, segreterie telefoniche, filtri ADSL, e collegate il router direttamente alla presa telefonica principale (quella dove entra il cavo Telecom) senza utilizzare prolunghe. A questo punto guardate se il margine di rumore riporta valori migliori, se è così significa che uno o più apparecchi collegati alla linea telefonica arrecano disturbo al segnale, dovete individuarli ricollegandoli uno alla volta.

Se il valore rimane sempre lo stesso può darsi che la qualità del collegamento telefonico che arriva a casa vostra sia bassa, o che il problema sia dovuto alla troppa lontananza dalla centrale. In questo caso dopo aver controllato anche l’attenuazione di linea seguendo le istruzioni che trovate qui di seguito, dovete chiamare l’assistenza tecnica del provider che vi fornisce l’ADSL.

COME CONTROLLARE L’ATTENUAZIONE DI LINEA:

Anche l’attenuazione di linea viene espressa in Decibel ed indica la la dispersione del segnale che avviene sul doppino telefonico durante il tragitto dalla centrale a casa vostra, le connessioni ADSL risentono molto della distanza dalla centrale proprio per questo motivo, più è lungo il tragitto e più il segnale arriverà “debole”.

Anche in questo caso i valori di riferimento cambiano a seconda della tipologia di ADSL in uso:

ADSL1:

  • 20dB o inferiore: Eccellente.
  • da 20dB a 30dB: Ottima.
  • da 30 dB a 40dB: Molto buona.
  • da 40dB a 60dB: Media.
  • da 60dB a 65dB: Scarsa.
  • superiore a 65: Pessima.

ADSL2 / ADSL2+:

  • 10dB o inferiore: Eccellente.
  • da 10dB a 20dB: Ottima.
  • da 20 dB a 30dB: Molto buona.
  • da 30dB a 40dB: Media.
  • da 40dB a 55dB: Scarsa.
  • superiore a 55: Pessima.

Se vedete che i vostri valori non sono buoni significa che siete lontani dalla centrale o che comunque il segnale viene disperso durante il tragitto, questo può comportare problemi di connessione e velocità della linea ADSL che possono essere risolti solamente contattando il supporto tecnico del provider che vi fornisce l’ADSL.

CONCLUSIONI:

Se la vostra connessione ADSL è lenta o si disconnette di continuo controllate i parametri indicati, se il margine di rumore (SNR) è al di sotto della media e la cosa non migliora staccando tutti gli apparecchi telefonici, controllate anche l’attenuazione di linea.

A questo punto con queste informazioni in vostro possesso contattate l’assistenza tecnica, indicate i valori rilevati e dite che avete provato a collegare il router alla presa principale staccando tutto il resto, ma la situazione non è cambiata. Mi raccomando, cercate di farvi passare l’assistenza tecnica e non fermatevi al primo operatore che legge delle risposte preconfezionate che gli compaiono sullo schermo, in questi casi solo un tecnico vi può aiutare.

Un ultimo consiglio, se un operatore vi liquida in fretta, richiamate, spesso bisogna anche avere la fortuna di trovare la persona competente o che abbia la voglia di perdere 10 minuti per risolvervi la problematica dopo che avete riagganciato.

56 Commenti

  1. Valerio 13 gennaio 2014
  2. Laudens 20 gennaio 2014
  3. Gianstefano 23 gennaio 2014
  4. Laudens 31 gennaio 2014
  5. Max 13 novembre 2014
  6. Carlo 27 novembre 2014