È possibile vedere chi visita il mio profilo di Facebook?


Da quando mi sono occupato di Facebook questa domanda mi viene posta spesso, oltre alla curiosità di base che molti hanno, la domanda deriva anche dal fatto che altri sistemi di Social Network sono soliti pubblicare questi tipi di informazioni.

Facebook di suo non offre queste statistiche, ma ultimamente si sono diffusi alcuni gruppi che promettono di farvi vedere chi visita il vostro profilo o guarda le vostre foto, cosa c’è di vero in questi gruppi? davvero è possibile scoprire chi visita il nostro profilo su Facebook?

POSSO VEDERE CHI VISITA IL MIO PROFILO DI FACEBOOK ISCRIVENDOMI AD UN GRUPPO?

La risposta è semplice e categorica, la partecipazione ad un gruppo di Facebook non sarà mai in grado di darvi nessun tipo di informazione su chi visita il vostro profilo.

I gruppi non possono aggiungere nessun tipo di funzionalità a Facebook, sono solamente un insieme di persone che si riuniscono perchè hanno qualcosa in comune, nulla di più. Le applicazioni invece sono dei programmi sviluppati da terzi che possono eventualmente aggiungere delle funzionalità, ma anche in questo caso nessuna applicazione che non sia sviluppata da Facebook stessa potrà mai dirvi chi visita il vostro profilo.

La motivazione è semplicissima, le statistiche sulle visite sono in possesso di Facebook, memorizzate sui server di Facebook, nessun’altro può essere in grado di darvi informazioni del genere perchè nessun’altro vi può accedere. Questo significa che se un domani Facebook volesse aggiungere la funzionalità di mostrare le statistiche su chi visita le vostre pagine personali lo può tranquillamente fare, ma nessun gruppo o applicazione esterna sarà mai in grado di darvi quel tipo di informazioni.

Un particolare inconfondibile di questi gruppi è il fatto che non permettano agli iscritti di scrivere sulla bacheca del gruppo, se lo facessero sarebbero travolti dalle lamentele e dagli insulti degli iscritti che dopo un po’ si accorgono che si tratta di una bufala.

PERCHÈ LO FANNO? PERCHÈ LA GENTE SI ISCRIVE?

Le persone si iscrivono perchè sono curiose e credono a tutto quello che leggono, senza fermarsi un momento a pensare se la cosa può essere possibile o meno. Questi gruppi illudono gli utilizzatori di Facebook dicendo loro che potranno vedere chi visita le loro pagine personali, chi vede le loro foto, gli orari nei quali gli altri vedono i loro profili, ed altro ancora.

Chi gestisce questi tipi di gruppi lo fa esclusivamente per una questione di Marketing, spesso infatti vi dicono che per iniziare a ricevere le statistiche dovete far iscrivere al gruppo altre persone, in questo modo si crea la classica catena di S. Antonio che porta moltissimi iscritti al gruppo. Il vantaggio per loro sta nel fatto che nella pagina del gruppo mettono sempre in bella evidenza il loro sito e la loro attività, inoltre possono inviare email a tutti gli iscritti facendosi pubblicità.

MI SONO ISCRITTO ED HO CAPITO CHE È UNA BUFALA, COSA POSSO FARE?

Consiglio a coloro che si sono iscritti a disiscriversi a questi gruppi, avvisando anche i propri amici, in questo modo eviterete che le vostre email ed i vostri dati personali vengano utilizzati per campagne di marketing. Prima di disiscrivervi segnalate a Facebook che quel gruppo offre informazioni palesemente false utilizzando il pulsante Segnala gruppo presente in basso a sinistra nella pagina principale del gruppo.

CONCLUSIONI:

Come spesso succede, ci sono degli individui che sfruttano la credulità e la  buona fede delle persone per ingannarle, in questo caso non si può dire che avvenga una cosa illegale, di certo vengono fatte affermazioni palesemente false con il solo intento di fare iscrivere più persone possibili ai gruppi in questione.

Alcuni gruppi di questo genere sono già stati chiusi da Facebook, ma vengono prontamente riaperti da altre persone o dagli stessi che cambiano nome e sfruttano nuovamente la situazione fino a quando Facebook non chiude nuovamente il gruppo. Ovviamente i gruppi in questione non sono stati linkati nell’articolo per non fare loro ulteriore pubblicità.

7 Commenti

  1. Franco 29 agosto 2009
  2. Daniele 2 novembre 2009
  3. nino giuralarocca 4 novembre 2009
  4. Web Experiments 5 novembre 2009
  5. Roberto Dapino 8 maggio 2010
  6. anna 26 luglio 2012