Aggiornamento da Vista a Windows 7, quando sarà gratuito?


Windows 7 è il nuovo sistema operativo che sarà commercializzato dalla Microsoft, ha il compito di rimediare all’indiscutibile flop di windows Vista e verrà distribuito in Italia a partire dal 22 ottobre 2009. Attualmente quasi tutti i PC di marca vengono venduti con Windows Vista pre-installato, a questo punto molti si chiedono se vale la pena acquistare un computer con Vista quando tra qualche mese sarà disponibile un nuovo sistema operativo.

Microsoft per risolvere questo problema e per scongiurare un calo delle vendite ha deciso di fornire una copia gratuita di Windows 7 a tutti coloro che acquistano Vista, ma l’offerta ha dei precisi limiti temporali e non tutte le versioni di Vista godranno di questo aggiornamento gratuito.

CHI PUÓ OTTENERE L’AGGIORNAMENTO GRATUITO A WINDOWS 7?

Come prima cosa diciamo che l’aggiornamento gratuito sarà disponibile sia per chi acquista direttamente una versione completa di Windows Vista (comprando la scatola per intenderci), sia per chi lo trova pre-installato su un computer, basta che l’acquisto sia stato fatto dal 26 giugno 2009 al 31 gennaio 2010.

Ma non tutte le versioni di Vista potranno essere aggiornate gratuitamente a Windows 7, se acquistate Windows Vista Home basic non avrete diritto a nessun aggiornamento gratuito. Tutte le altre versioni di Vista invece vi danno diritto al passaggio gratuito a Windows 7, nelle seguenti modalità:

Windows Vista Home Premium  => Windows 7 Home Premium E
Windows Vista Business    => Windows 7 Professional E
Windows Vista Ultimate   => Windows 7 Ultimate E

La E finale sta ad indicare Europa, le versioni destinate all’Europa infatti differiscono dalle altre per il fatto che non contengono Internet Explorer pre-installato, questo per rispettare le richieste dell’Antitrust Europeo.

IL PASSAGGIO DA VISTA A WINDOWS 7 SARÁ SEMPLICE?

Purtroppo temo di no, per le copie Europee in realtà non si tratta di un vero aggiornamento, si riceverà una versione completa di Windows 7 che dovrà sostituire Vista, questo significa che bisognerà formattare e reinstallare tutto. Nel resto del mondo invece si potrà aggiornare Windows senza togliere Vista attraverso una procedura guidata.

Microsoft ha giustificato Questo inconveniente dando la colpa al fatto che in Europa le versioni distribuite sono diverse, sono private per l’appunto di Internet Explorer che invece è presente in Vista. Tra l’altro, vista l’assenza di Internet Explorer e di qualsiasi altro browser pre-installato, mi chiedo come riesca l’utente ad accedere la prima volta ad internet per poter scaricarsi un browser con il quale navigare.

Vista la mancanza di una versione di aggiornamento (che in Europa non si può nemmeno acquistare), la Microsoft ha deciso che le copie europee di Windows 7 acquistate  dal 22 ottobre 2009 al 31 dicembre 2009 avranno lo stesso prezzo della versione di aggiornamento disponibile fuori UE.

Attenzione: Prima di effettuare l’installazione bisogna controllare se il computer è compatibile con Windows 7.

CHI MI INVIA WINDOWS 7? È VERAMENTE GRATUITO?

Se dopo il 26 giugno avete acquistato un computer di marca che ha Vista pre-installato dovrete rivolgervi al produttore o a chi ve l’ha venduto, se invece avete acquistato Vista separatamente dovrete richiedere la copia gratuita direttamente a Microsoft.

Attualmente le procedure di upgrade gratuito non sono ancora attive visto che Windows 7 sarà disponibile solamente dal 22 ottobre in poi, tuttavia potete trovare utili informazioni sui siti dei più grossi produttori di PC: Acer, Asus, Dell, Fujitsu, HP, Lenovo, Packard Bell, Samsung, Sony.

In realtà per ricevere la vostra copia di Windwos 7 qualche euro lo dovrete sborsare, nella maggior parte dei casi dovrete pagare le spese di spedizione e gestione pratica che varieranno a seconda del paese e del produttore in questione.

CONCLUSIONI:

Ovviamente il fatto che il passaggio a Windows 7 sia gratuito per chi acquista ora Windows Vista è una buona cosa, e se ci pensate sarebbe assurdo se non fosse così, le vendite di PC altrimenti diminuirebbero fino a quando il nuovo sistema operativo sarà disponibile.

Gli aspetti negativi sono sostanzialmente 2:

  • Chi acquista ora Vindows Vista Home Basic non avrà diritto alla copia gratuita di Windows 7.
  • In Europa Non viene reso disponibile la versione di aggiornamento, ma solo la versione completa che richiede la rimozione completa di Vista.

Tenete presente che queste sono le dichiarazioni ufficiali di Microsoft, se vogliono, i produttori di computer possono fare altre offerte, ad esempio potrebbero decidere di non discriminare chi ha acquistato un Pc con Vindows Vista Home Basic.

19 Commenti

  1. carlo 6 novembre 2009
  2. maurizio 6 dicembre 2009
  3. Web Experiments 6 dicembre 2009
  4. maurizio 7 dicembre 2009
  5. Web Experiments 7 dicembre 2009
  6. roberto 15 dicembre 2009
  7. Vincy 17 dicembre 2009
  8. daniele 28 dicembre 2009
  9. paolo benetton 28 dicembre 2009
  10. BRUNO 30 dicembre 2009
  11. Web Experiments 31 dicembre 2009
  12. gianga 8 gennaio 2010
  13. ciro negri 15 gennaio 2010
  14. Web Experiments 25 gennaio 2010
  15. ugo 2 febbraio 2010
  16. davide 10 febbraio 2010
  17. Giuseppe 17 febbraio 2010
  18. vincenzo 20 febbraio 2010
  19. mario 18 gennaio 2012