Come localizzare un telefono cellulare su una mappa


In televisione sentiamo spesso parlare della localizzazione di un telefono cellulare, soprattutto quando ci sono delle indagini investigative in corso. Ma anche un privato può localizzare un telefono cellulare? Si, è possibile scoprire in che zona si trova un telefonino utilizzando diverse tecniche, la più precisa si applica ai cellulari dotati di GPS ma è possibile sfruttare anche la triangolazione delle celle telefoniche alle quali si agganciano i cellulari.

Chiaramente i cellulari non sono in grado di farlo da soli, è necessario installare sul telefonino un programma che gestisca la localizzazione del dispositivo da controllare. Oggi prenderemo in esame proprio uno di questi programmi.

Si tratta di Puntalo, un piccolo software che una volta installato su un cellulare compatibile è in grado di identificare la zona nel quale si trova il telefono e di inviare tale informazioni ad un sito web che, attraverso un’area riservata, permette di visualizzare su una mappa geografica la localizzazione del cellulare che si sta tracciando.

Come ho detto in precedenza esistono varie tecniche per localizzare un cellulare, ma anche la più accurata non è in grado di fornire la posizione esatta, più che altro identifica la zona nella quale si trova il cellulare. Puntalo può essere utilizzato anche nei cellulari che non sono dotati di GPS in quanto può sfruttare la triangolazione delle celle telefoniche e il posizionamento delle reti WiFi, anche se in questo modo la localizzazione può essere più approssimativa.

COME GEOLOCALIZZARE UN CELLULARE CON PUNTALO:

Come prima cosa accertatevi che il vostro cellulare sia uno dei modelli compatibili con puntalo (in realtà io l’ho installato anche sul mio Nokia E65 anche se non è presente nella lista), successivamente bisogna registrarsi al servizio cliccando sul pulsante Register. Viene semplicemente chiesta un’email ed una password;  per attivare l’account dovete cliccare sul link di conferma che vi sarà inviato all’indirizzo email indicato.

Una volta attivato l’account entrate nell’area riservata e cliccate sul pulsante Traccia nuovo Telefono, scegliete la marca del vostro cellulare e successivamente il modello per capire come installare il programma sul dispositivo.  A seconda della marca dovrete visitare con il browser del cellulare una determinata pagina che vi permetterà di scaricare ed installare Puntalo.

Al termine dell’installazione, il software dovrebbe richiedervi una email ed una password, dovete inserire quelli che avete utilizzato durante la registrazione del sito. Verrà chiesto anche il nome o il numero di telefono da assegnare al dispositivo, inserite un nome che identificherà il telefono all’interno dell’area riservata riservata del sito; dopo aver inserito tutti i dati richiesti scegliete Invia. A questo punto Puntalo è funzionante e di tanto in tanto mediante la connessione ad internet invierà al sito la posizione del cellulare. Ritornate nell’area riservata del sito Puntalo.com, vedrete che probabilmente il cellulare è già stato localizzato e segnalato all’interno della mappa:

Cellulare localizzato

Nel mio caso la localizzazione non è stata molto accurata, non mi trovavo all’interno dell’area delimitata dal cerchio rosso ma a circa 2 chilometri al di fuori. C’è da dire che non ho potuto sfruttare il ricevitore GPS, il quale offre la localizzazione più accurata. Inoltre ho installato Puntalo su un cellulare (Nokia E65) ufficialmente non elencato tra i modelli compatibili, forse anche questo può essere la causa della localizzazione non troppo precisa, anche se ne dubito.

Puntalo di tanto in tanto ricalcolerà la posizione del cellulare e la invierà al sito, infatti ogni 5 minuti, nel mio caso, il cellulare mi avvisava che Puntalo stava cercando di connettersi ad internet e mi chiedeva di la classica autorizzazione. Per disabilitarlo basta andare nelle opzioni dell’applicazione Puntalo e scegliere Disabilita.

CONTROLLARE GLI SPOSTAMENTI DI UN TELEFONO CELLULARE:

Puntalo permette anche di controllare gli spostamenti del dispositivo nel quale è installato. Cliccando sul pulsante Crea una nuova Area, è possibile disegnare un triangolo sulla mappa e farsi inviare una notifica quando il cellulare entra o esce dall’area tracciata. Nella versione gratuita è possible tracciare un solo cellulare e ricevere notifiche esclusivamente via mail, con la versione a pagamento è possibile:

  • Geolocalizzare fino a 5 cellulari contemporaneamente.
  • Vedere le tracce e gli spostamenti degli ultimi 15 giorni mostrate su una mappa interattiva.
  • Ricevere le notifiche via SMS.
  • Bloccare il cellulare da remoto in caso di furto.

E LA PRIVACY?

Ora vi starete chiedendo se tutto questo non leda la privacy. Beh, ovviamente il software deve essere installato con il consenso del legittimo proprietario che deve essere informato delle funzioni di Puntalo. Ovviamente usato male, potrebbe ledere la privacy di una persona che viene spiata a sua insaputa. Sul sito però loro dichiarano:

Prendiamo molto seriamente la privacy dei nostri utenti. Nessuno dei dati che raccogliamo sarà mai condiviso, ceduto o venduto a nessuno. Tu, e solo tu, avrai mai accesso a questi dati. Non solo, ma ci impegnamo a anonimizzare tutti i dati più vecchi di 15 giorni.

Non siamo spie e non vogliamo che si abusi del nostro lavoro. Per questo motivo alla persona tracciata verranno mostrati un numero di segnali per indicare che puntalo è attivo sul cellulare. In più verrà mostrato il nome e l’email della persona che sta tracciando il telefono.

Francamente, nel mio cellulare non ho visto grossi avvisi che segnalassero l’attività del programma, se non l’avviso che il programma stava per accedere ad internet. Ma ricordo sempre che il mio modello non compare nella lista dei cellulari supportati. Insomma, come tutte le cose va usato bene.

Edit del 22/01/2011:  Il fondatore di Puntalo mi informa che con una cadenza randomica il software mostra sul cellulare un messaggio che segnala la suapresenza. Probabilmente nel mio caso non l’ho ricevuto subito proprio a causa di questa componente randomica nella visualizzazione del messaggio.

CONCLUSIONI:

Puntalo fa quello che promette, nel mio caso la localizzazione era molto approssimativa ma non ho provato con un cellulare dotato di GPS.  A mio giudizio il problema principale sta nella scarsa quantità di modelli supportati. Se per quanto riguarda Nokia i modelli compatibili sono parecchi, per Samsung e Sony Ericsson sono pochissimi, senza contare la mancanza di compatibilità con i sistemi Android, iOS e BlackBerry.

10 Commenti

  1. padim 18 gennaio 2011
  2. Michele DC 24 gennaio 2011
  3. Davide 14 febbraio 2011
  4. omar ashraf 23 giugno 2011
  5. Rokko 10 novembre 2011
  6. drago 19 dicembre 2011
  7. greg 27 gennaio 2012
  8. giuseppe 15 agosto 2012
  9. stella 9 novembre 2012
  10. privacy 14 novembre 2012