Attività iregolari su conto Postepay? Attenzione alla truffa


In questo periodo stanno circolando via mail una serie di falsi avvisi che riguardano i prodotti postali, ed in particolare la carta prepagata PostePay. Stanno arrivando delle email (anche a chi non ha nessun prodotto postale) che tentano di allarmarti in merito a presunte attività irregolari che sarebbero state riscontrate sulla tua Postepay; ma si tratta solo di un tentativo di truffa visto che il mittente non è Poste Italiane.

Per risolvere il fantomatico problema segnalato bisognerebbe seguire una particolare procedura che, se portata a termine, fornirebbe tutti i dati della tua postepay ai truffatori. Il risultato è che nel giro di poche ore ti ritroveresti il saldo a zero con poca possibilità di recuperare quello che i truffatori ti hanno rubato.

Queste truffe, definite phishing, esistono da molti anni e tutti gli istituti di credito mettono in guardia i propri clienti della loro esistenza, tuttavia i truffatori trovano sempre qualche sprovveduto che ci casca. Quello che molto spesso trae in inganno gli utenti è l’assomiglianza del sito realizzato dai truffatori rispetto a quello della propria banca.

La tecnica classica infatti consiste nello spaventare l’utente tramite messaggi più o meno allarmati, in modo tale che l’utente clicchi sul link proposto nella email e visiti il sito dei truffatori dove l’utente è invitato ad inserire tutti i dati sensibili della propria carta di credito. Per difendersi da queste truffe basta sapere che gli istituti di credito non mandano quegli avvisi via mail ma, anche soprassedendo a questo fatto, basta vedere che il sito sul quale tentano di spingerti non è quello della propria banca.

Prima di inserire qualsiasi dato personale, soprattutto se si tratta dei dati delle tue carte di credito, controlla su che sito sei guardando la barra degli indirizzi del tuo browser. Ad esempio tutti sanno che il sito delle poste è www.poste.it, se cliccando su un link ti trovi su un sito che sembra essere delle poste ma ha questo indirizzo:

truffa poste

E’ abbastanza facile capire che non si tratta del sito delle poste, anche se graficamente ti sembra proprio il sito di Poste Italiane.

Riassumendo:

  1. Gli istituti di credito non inviano email dove viene chiesto di aggiornare i dati; sbloccare il conto; e cose simili.
  2. Prima di inserire i tuoi dato controlla sempre nella barra degli indirizzi su che sito sei, non ti fidare della grafica, i siti si possono copiare!